Il glucomannano è venduto come integratore alimentare, in polvere, in capsule, in tavolette, sia come ingrediente singolo che in combinazione con altre fibre o aiuti per la perdita del peso.

Sembra che il glucomannano, nelle dosi di 1-4 grammi al giorno, possa favorire la perdita di peso, in quanto aumenta il senso di sazietà e blocca l’assorbimento di alcune calorie. Secondo una ricerca, più una fibra è viscosa o dalla consistenza simile a un gel, più è in grado di lavorare sui tre meccanismi che influenzano l’appetito: meccanico (occupa fisicamente spazio nella gola), ormonale (controlla gli ormoni dell’appetito) e tempo di transizione (rallenta l’assorbimento del cibo).

In una ricerca, che misurava il livello di fame di 31 adolescenti di ambo i sessi e in buona salute (non obesi o in sovrappeso), ad ognuno veniva chiesto di consumare, 90 minuti prima di mangiare pizza a volontà, uno fra tre diversi tipi di bevande ad alto contenuto di fibre.

Poi, in giorni separati, hanno provato gli altri tipi di bevande a base di fibre.
Tutti e tre i prodotti hanno portato ad una diminuzione dell’appetito; tuttavia, la combinazione di glucomannano, xantina e alginato di sodio ha funzionato meglio nel ridurre il consumo di pizza, secondo i tre i meccanismi della fame. Invece, il glucomannano preso da solo ha avuto solo il secondo posto.

La fibra veniva presa in compresse sia 15 minuti prima dei pasti che alle 15:00. La perdita di peso è risultata maggiore in quelli che assumevano le fibre rispetto a chi aveva preso un placebo. Tuttavia, nessuna fibra si è dimostrata più efficace delle altre. Non è noto poi se le diete siano state effettivamente seguite.

Studi scientifici hanno quindi dimostrato che una dose di 1-5 grammi di glucomannano al giorno può favorire la perdita di peso. Come è emerso dall’indagine FTC di cui si è detto sopra, il glucomannano se preso da solo non fa miracoli, ma può essere un validissimo aiuto per chi segue un programma di gestione delle calorie che comprenda dell’attività fisica e una sana alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *