Volete mangiare integrale? Non sempre ciò che viene etichettato come integrale lo è effettivamente.

La legge n.187 del 9 febbraio 2001 stabilisce che una farina può definirsi integrale quando il tasso di ceneri (minerali) è compreso tra 1,30 e 1,70 su cento parti di sostanza secca.

Quindi anche una farina 00 con aggiunta di crusca può essere etichettata come integrale. E la maggior parte delle farine in commercio (presenti nei prodotti industriali) sono di fatto FALSE FARINE INTEGRALI.

Cosa è la farina 00?

La farina 00 si ottiene attraverso la macinazione industriale del chicco di grano. Ciò porta all’eliminazione del germe e della crusca (la parte più esterna, particolarmente ricca di fibre).

Perché proporci una falsa farina integrale?

Perché le farine 00 si conservano molto più a lungo, non avendo il germe.
Cos’è il germe di grano? E’ il cuore nutritivo del chicco, la parte del chicco da cui nascerà la pianta (qualora doveste seminare il chicco integrale). E’ quello più ricco di energia, fonte di vita. Contiene vari aminoacidi, grassi polinsaturi (sono quelli che farebbero deteriorare la farina) come gli omega-3, vitamine del gruppo B e vitamina E, sali minerali (rame, calcio, manganese, fosforo e magnesio,…).

Questa farina ha avuto successo, nonostante non sia buona e non sappia di niente, perché si conserva indefinitamente: nessuna farfallina sarebbe così stupida da andare a deporvi le uova.

Perché evitare la falsa farina integrale?

Coma abbiamo detto, si tratta di farina raffinata, solitamente farina 00, ovvero quella priva di germe a cui viene aggiunta la crusca (per dare l’illusione del’integrale!). Avremo quindi, come ci spiega il prof. Berrino in questa intervista, il danno della farina 00 e il danno della crusca, ovvero “l’indice glicemico alto della farina raffinata e l’effetto dannoso della troppa crusca, che è quello di ridurre l’assorbimento del ferro e del calcio“.

Lo stesso Prof. Berrino, in una puntata di Report del 2009, definisce “la farina 00 il più grande veleno della nostra alimentazione…Si trova anche il paradosso assurdo del supermercato che ti vende la farina 00 biologica. Ma come si può sciupare un grano biologico per fare una farina 00? Se mangio la farina 00 posso prendere anche quella non biologica, tanto i pesticidi rimangono nella parte integrale, cioè nel germe e nella crusca, che sono stati eliminati col processo di raffinazione che porta alla 00“.

La farina 00, come tutti i prodotti raffinati e lo zucchero, fanno aumentare il livello di zuccheri (glucosio) nel nostro sangue. Di conseguenza, il nostro organismo indurrà una maggiore produzione di insulina da parte del pancreas, rischiando di provocare  stati patologici come l’ipoglicemia e malattie come il diabete.

Le conseguenza dell’aumento di insulina nel sangue provoca:

  • Soprappeso perché l’aumento di produzione di insulina converte parte dello zucchero nel sangue (glucosio) in grasso immagazzinato. Ciò potrebbe favorire malattie cardiache.
  • Stato di debolezza. I picchi di insulina ci mandano in ipoglicemia e in mancanza di zuccheri, l’organismo utilizza le proteine dei muscoli come fonte energetica. Quando siamo in ipoglicemia, inoltre, abbiamo nuovamente fame di zuccheri: diventa un circolo vizioso che favorisce l’obesità.
  • Predisposizione alla malattia. L’aumento di insulina fa alzare i fattori di crescita, ormoni capaci di sostenere lo sviluppo delle cellule tumorali.

Ma allora come possiamo fare?

Usiamo farine integrali o semintegrali, molto più saporite, tra l’altro della 00. E, in questo caso, si raccomanda la scelta di farine biologiche e macinate a pietra. Meglio sarebbe, acquisire un piccolo mulino casalingo, procurarsi i chicchi direttamente dai produttori biologici, macinandosi le farine da sé, quando serve, in maniera tale da avere sempre farine freschissime e, quindi, di qualità.

Quando andiamo a fare la spesa, leggiamo sempre le etichette cercando il massimo della trasparenza! Anche se acquistiamo cibi biologici.
Se c’è scritto farina integrale e poi viene dopo specificato farina di frumento (è un modo subdolo per indicare la farina 00), crusca: si tratta di una falsa farina integrale.

E se compriamo il pane, basterà guardare il colore, che deve essere uniforme e scuro. Se invece è chiaro con dei puntini scuri, è stata utilizzata una farina bianca (raffinata) a cui è stata aggiunta la crusca (i puntini scuri).

A proposito: il pane scegliamolo di qualità, a lievitazione naturale. Ma attenzione anche qui c’è una speculazione in atto. Poiché ora il lievito madre è diventato una “moda”, molti lo aggiungono (anche sotto forma di “aroma”) e propongono il loro pane a “lievitazione naturale”. Ricordiamo che il pane di qualità ha fondamentalmente pochi ingredienti: farina integrale VERA (o al limite semintegrale), acqua, lievito madre (ovvero farina e acqua), sale marino integrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *